Arriva la bella stagione: sfoggia un lato B da urlo in poche mosse

Fatica? Sudore? Ansia da prestazione? Stai tranquilla: per rassodare i glutei basta allenarsi a casa con pochi e semplici esercizi.

La primavera ormai è alle porte e la voglia di prepararsi al meglio in vista delle vacanze e di stenderci al sole cresce. Ci siamo specchiate e quello che abbiamo visto è la smorfia di disperazione per il nostro lato B? Niente paura: il rimedio c’è e non costa poi tanta fatica (ma occorre impegnarsi un pochino). Palestra? Non serve: basta allenarsi a casa a giorni alterni e il risultato è pressochè garantito. Sfoggiare un lato B tonico, a prova di bikini che faccia girare la testa e ritrovare l’autostima non è impossibile: ecco come fare. 1 – Scale per cominciare: dimentichiamo l’ascensore e cerchiamo di fare le scale ogni volta che ci è possibile. Fare le scale aiuta a mantenere in forma il sistema cardiovascolare ma soprattutto è un allenamento costante per il nostro fondoschiena continuamente. Vogliamo esagerare? Facciamo le scale di corsa, bruciaremo calorie e potremo contemporaneamente rassodare i glutei. Possiamo quindi allenarci anche dentro al nostro condominio, sfruttando l’altezza del palazzo. Il consiglio è di muovere, oltre alle gambe, tutto il corpo all’unisono e di usare la respirazione per calibrare l’esercizio: risultato assicurato. 2 – Saltare un po’: da quanto tempo non saltelliamo più? E’ ora di ricominciare a giocare: fare dei saltelli, cercando di tenere le gambe aperte naturalmente, cioè della larghezza delle spalle (quindi né unite né troppo divaricate) è fondamentale per dare tonicità alle gambe e ai glutei. E’ sufficiente saltellare per un paio di minuti, prima verso destra e poi verso sinistra, riprendere fiato per 30 secondi, marciando tranquillamente sul posto, e poi proseguire con gli altri esercizi. 3 – Contro il muro: non disponendo di una spalliera, a casa possiamo usare il muro. Con le gambe leggermente divaricate alla larghezza delle spalle, pieghiamo le gambe, facendo arrivare i glutei all’altezza delle ginocchia e poi spingiamo all’indietro, come per sfiorare il muro che abbiamo dietro di noi; torniamo su spingendo a terra con i talloni. Basterà ripetere lo squat in 3 serie da 10. 4 – Apri e chiudi: Quante volte lo abbiamo fatto da bambini? Rifarlo ora semberà strano, ma è estremamente utile, anche per la coordinazione dei movimenti. Dalla posizione eretta partiamo con le braccia lungo i fianchi, apriamo e chiudiamo le gambe saltando e contemporaneamente portiamo in alto le braccia sopra la testa, come a creare dei semicerchi nell’aria. 5 – Appoggiati alla parete: in piedi, appoggiamo le mani sul muro di fronte a noi. Partendo a gambe unite, alziamo una gamba tesa all’indietro, tenendo il piede a martello e cercando di contrarre il gluteo; rimaniamo in poisizione per 3 secondi, abbassiamo lentamente ed eseguiamo lo stesso movimento con l’altra gamba. Facciamo 3 serie da 10 ripetizioni. 6 – Relax: godiamoci un paio di minuti di dolce far niente, ce lo siamo meritato!